Calendario Editoriale per Attirare Visitatori Facilmente

Un calendario forse non è una cosa che piace a tutti. Sembrerebbe che tanti software e programmi esistenti dovrebbero facilitarci la vita ma anche quelli che sono obbligati di avere un calendario delle attività non lo fanno e se lo hanno non lo usano volentieri. Ci sembra abbastanza scomodo crearlo ed anche usarlo.

Ma il calendario ben fatto è un aiuto valido nel lavoro non solo di aziende ma anche di scrittori, bloggers e molti altri. Ecco che ci dice un articolo a difesa di calendari editoriali.

Content marketing è una strategia a lungo termine. Con il contenuto di nostri siti dobbiamo attirare l’attenzione di visitatori, convertire loro in compratori e frli diventare fedeli al nostro marchio. Ecco perchè dobbiamo sapere bene per chì scriviamo, in quale momento della vita, della giornata offriamo ai visitatori il nostro contenuto- Dobbiamo anche sapere quali canali vogliamo usare per distribuire il nostro messaggio.

Importante registrare nel calendario le parole chiave più importanti e esempi o risorse che vogliamo usare nel nostro articolo.

Allora, come dovrebbe essere il calendario editoriale per il nostro futuro articolo?

Titolo

che tipo di articolo vogliamo creare

chi sarà il nostro lettore

chi sarà autore del articolo (se ci sono diversi a disposizione)

la data quando l’articolo dovrebbe essere pronto

chi sarà il correttore (se ce ne sono diversi)

dove andiamo a pubblicare questo articolo

“Meta data” tags

la data quando dovrebbe essere pubblicato

il messaggio principale del articolo

tutte le idee che si potrebbe usare durante il lavoro

nuove storie che potrebbero uscire strada facendo

Dove trovare un idea per il nostro articolo epochale? Nei mass media, ascoltando quello che dicono le persone sul argomento, rubare l’idea ad un altro autore.

 Liudmila

Traduzioni, Interpretariato e Servzi Turistici

http://traduzioni-siti.weebly.com/

Calendario Editoriale per Attirare Visitatori Facilmenteultima modifica: 2012-05-22T21:59:00+00:00da liudfer
Reposta per primo quest’articolo